Benvenuti nel sito della Regione Calabria - Ufficio Relazioni con il pubblico

Salta la navigazione principale.

Sei in: Home Regione Calabria Home URP FAQ
 
 

FAQ

FAQ

In questa sezione è possibile consultare un archivio  aggiornato sulle FAQ (Domande Frequenti) che vengono poste dagli utenti all'Ufficio relazioni con il pubblico

 

AGRICOLTURA E FORESTE

Incentivi all'avvio di attività agricole per i giovani

Incentivi per la produzione dei prodotti biologici 

Accesso a contributi per ammodernamento aziende agricole  

Contributi per ripristino strade interpoderali Autorizzazione al pascolo

Autorizzazione al pascolo

Autorizzazione al pascolo in zone protette 

Calendario della stagione venatoria  

Tessera raccolta funghi  

Prodotti agroalimentari calabresi di qualità  

Prodotti con riconoscimento DOP o IGP 

Rilascio di autorizzazioni per l'apicoltura

Incentivi per l'apicoltura  

 

 

CULTURA E ISTRUZIONE

 

Bandi borse studio per giovani laureati

Bandi master di lingua inglese all'estero

Stage nei Musei Calabresi

Contributi a favore di studenti disabili

Contributi a favore di studenti meritevoli

Buoni libri e buoni trasporto per famiglie con reddito basso

Calendario scolastico regionale

Agevolazioni per studenti portatori di handicap

 

LAVORI PUBBLICI

 

Bandi per case popolari

Bandi per la prevenzione del rischio sismico

Agevolazioni per recupero fabbricati d'epoca

 

 

LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE E POLITICHE SOCIALI

 

Cassa integrazione in deroga

Borse lavoro per giovani disoccupati

Centri per l'impiego

Centri per l'impiego (Politiche attive del lavoro Ob. C.)

Offerte di stage riservati a laureandi e neolaureati

Bandi dote occupazionale per giovani laureati

Bandi case famiglia

Bandi gruppi appartamento

Contributi  alle famiglie in difficoltà per il pagamento del canone di locazione

Contributi per famiglie con disabili a carico

Strutture di sostegno alle famiglie dislocate sul territorio regionale

Strutture socio-assistenziali dislocate sul territorio regionale

Bandi per asili nido

Case di riposo

Case famiglie per disabili

Piani di zona

Servizio Civile

Strutture di accoglienza per ragazze madri

Sostegno alle famiglie per la sospensione della procedura di sfratto

Contributi alle famiglie in difficoltà per pagare il mutuo prima casa

Corsi per lavoratori disoccupati

Corsi di riqualificazione nel mercato del lavoro

Bandi per apprendistato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INCENTIVI  ALL'AVVIO DI ATTIVITÀ AGRICOLE PER GIOVANI

Nell'ambito del Piano di Sviluppo Rurale è prevista una specifica Misura finalizzata ad incentivare l'insediamento di giovani in agricoltura. Nel caso del periodo di programmazione 2007- 2013 sono stati espletati tre bandi,ad oggi chiusi, che hanno consentito l'insediamento in agricoltura di 860 nuovi imprenditori. I requisiti di ammissione, salvo specifiche indicazioni riportati in futuri bandi sono i seguenti:

      1)   Età compresa tra 18 e 40 anni;

      2)   Iscrizione per la prima volta alla CCIAA per attività agricola ( l'iscrizione deve    

            Avvenire necessariamente alla data di presentazione della domanda)

  • 1) Adeguate conoscenze professionali.

E' prevedibile un prossimo bando nel corso del 2014, con risorse della programmazione 2014-2020.

 

 

INCENTIVI PER LA PRODUZIONE DEI PRODOTTI BIOLOGICI

Favorire l'adozione ed il mantenimento di metodi di produzione compatibile con la tutela dell'ambiente costituisce uno degli obiettivi fondamentali della Politica di Sviluppo Rurale. L'agricoltura biologica, attraverso l'utilizzo di tecniche agronomiche sostenibili dal punto di vista ambientale, consente di coniugare le esigenze produttive con le esigenze legate alla tutela e valorizzazione delle risorse naturali. Una quota rilevante delle risorse economiche del Piano di sviluppo rurale sono destinate al sostegno dell'Agricoltura Biologica.

A livello regionale circa 8.000 agricoltori, per complessivi 80.000 ettari, hanno scelto di produrre secondo questo metodo. L'amministrazione regionale sostiene, con l'erogazione di un premio annuo di importo variabile ( da 200 a 900 euro/ha), gli agricoltori che assumono l'impegno di produrre in biologico ed accettano il relativo sistema di controllo.   

 

ACCESSO A CONTRIBUTI PER AMMODERNAMENTO AZIENDE AGRICOLE

Gli imprenditori agricoli possono accedere a specifici contributi in conto capitale o in conto interessi, per gli interventi di ammodernamento delle Aziende agricole.

Gli interventi possono riguardare sia investimenti materiali (costruzioni e/o ammodernamento di fabbricati rurali al servizio delle aziende agricole,acquisto di macchine e attrezzature,ecc) che immateriali, quando connessi ad investimenti materiali (ad es. acquisto o utilizzo di servizi) L'entità dell'aiuto varia dal 40% al 60% della spesa massima ammissibile.

Le condizioni di accesso ai benefici sono riportate puntualmente nei bandi che vengono pubblicati sul sito istituzionale(http://www.calabriapsr.it/) e sul Bollettino Ufficiale della Regione.

 

CONTRIBUTI PER RIPRISTINO STRADE INTERPODERALI

Il piano di sviluppo rurale prevede, tra l'altro, interventi finalizzati al miglioramento delle infrastrutture di territori agricoli e forestali compresa viabilità interpoderale. Alla Misura possono accedere Amministrazioni Pubbliche ( Comuni e loro associazioni, Province, Consorzi,ecc).

L'entità del contributo in conto capitale è pari al 100% della spesa ammissibile.

La Misura è attivata attraverso bandi periodici legati ai cicli di programmazione del Fondo Europeo Agricolo per lo sviluppo Rurale (FEASR).

Le condizioni di accesso al contributo sono riportate nei bandi che vengono pubblicati sul sito istituzionale (http://www.calabriapsr.it/) e sul Bollettino Ufficiale della Regione.

 

 

AUTORIZZAZIONE AL PASCOLO

La richiesta è regolamentata dagli artt. 13 e 14 delle PMPF e dall'art. 7 della legge regionale n° 45/2012.

 

AUTORIZZAZIONE AL PASCOLO IN ZONE PROTETTE

La  richiesta è regolamentata dall'artt. 13 e 14 delle PMPF e dall'art. 7 della legge regionale n° 45/2012, combinata con il regolamento regionale n°16/09 ( Procedura relativa alla valutazione d'incidenza  ), approvato con D.G.R. n° 769/2009, art. 5  

 

CALENDARIO VENATORIO

Quando si apre la stagione venatoria?

Per una sola giornata domenica 1 settembre

Quali sono le specie cacciabili nel giorno di apertura?

Tortora e Colombaccio elusivamente da appostamento

In quale periodo ha luogo l'apertura e chiusura generale della caccia?

Apertura generale 15 settembre, chiusura 30 gennaio

In quale periodo ha luogo l'addestramento e l'allenamento dei cani da caccia?

E' consentito nei giorni di mercoledì, sabato e domenica dall'11 agosto al 14  settembre, fatta eccezione per la giornata del 1 settembre.

Quali sono i giorni di caccia al cinghiale?

La caccia al cinghiale è consentita elusivamente nei giorni fissi di giovedì, sabato e domenica.

Quali sono gli orari di caccia al cinghiale e alla beccaccia? 

La caccia alla beccaccia è consentita dalle ore 07,00 alle ore 16,00, la caccia al cinghiale è consentita dalle 07,00 fino al tramonto.

 

TESSERA RACCOLTA FUNGHI

Come si ottiene la tessera per la raccolta dei funghi sul territorio regionale?

Esistono 2 tipi di tessere:

  • 1) La tessera ad uso amatoriale
  • 2) La tessera ad uso professionale

Per la tessera ad uso amatoriale occorre inoltrare domanda in bollo presso il proprio      Comune di  Residenza con allegata la ricevuta di versamento di euro 13,20 eseguito sul c/c postale n°  88565361 intestato a Regione Calabria- Servizio di Tesoreria- Causale tassa funghi L.R. 30/2001 e s.m.i., art. 5 ter, ed ulteriore marca da bollo da euro 16,00 che andrà applicata sulla tessera a fronte del rilascio.

Il costo della tessera è ridotto del 50% per i giovani di età compresa tra i 14 ed i 17 anni.

Per la tessera ad uso professionale occorre aver superato l'esame finale dopo la frequenza del previsto corso formativo.

L'attestato conseguito unitamente alla ricevuta di versamento di euro 31,20 eseguito sul c/c postale n° 88565361 intestato a Regione Calabria  Servizio di Tesoreria- causale: tassa funghi L.R. 30/2001 e s.m.i. art.5 ter, dovranno essere allegati a domanda in bollo euro 16,00 indirizzata al Presidente della Provincia di Residenza.

Bisognerà allegare un'ulteriore marca da bollo da euro 16,00 che andrà applicata sulla tessera a fronte del rilascio.

Quali sono i tempi di validità della tessera Amatoriale e Professionale?

Entrambe le tessere hanno validità di cinque anni solari, diversamente il versamento effettuato dovrà essere ripetuto per ogni anno solare.

Chi non è residente nella Regione Calabria può andare a raccogliere funghi?

E'possibile ai non residenti in Regione Calabria ottenere il permesso micologico turistico riservato ai soggetti di età superiore ai 14 anni previo versameto della somma di euro 6,00 per la durata di giorni 3, di euro 12,00 per la durata di giorni 7 e di euro 24,00 per la durata di giorni 30.

Il versamento dovrà essere eseguito sul c/c postale n° 88565361 intestato a Regione Calabria - Servizio di tesoreria - causale permesso turistico raccolta funghi L.R. 30/2001 e s.m.i., art.5 ter.

Gli esercenti tale permesso dovranno, su richiesta di controllo, esibire la ricevuta del versamento eseguito.

 

 

PRODOTTI AGROALIMENTARI CALABRESI DI QUALITÀ

La Regione Calabria non ha un albo dei prodotti tipici, però ha una serie di eccellenze agroalimentari che vengono sottoposte a tutela con proprio provvedimento. Tutto l'iter procedurale per arrivare alla definizione della procedura viene direttamente curato dal settore 2 del Dipartimento Agricoltura della Regione.

 

PRODOTTI CON RICONOSCIMENTO DOP O IGP

I prodotti che attualmente beneficiano del riconoscimento comunitario DOP o IGP sono i seguenti: 

  • 1) SALUMI- Capocollo di Calabria DOP, Pancetta di Calabria DOP, Salsiccia di Calabria DOP, Soppressata di Calabria Dop.
  • 2) IGP Clementine
  • 3) IGP Cipolla di Tropea
  • 4) DOP Bergamotto
  • 5) Vini Cirò di Melissa
  • 6) DOP Caciocavallo Silano
  • 7) DOP Olio di oliva Alto Crotonese
  • 8) DOP Olio di Oliva Lametia
  • 9) DOP Olio di Oliva Bruzio
  • 10) IGP Patate della Sila
  • 11) Vini DOC altre Provincie Calabresi
  • 12) Liquirizia di Calabria
  • 13) DOP Fichi di Cosenza
  • 14) DOP Limone Rocca Imperiale

A questi prodotti vanno aggiunti altri,  per i quali di recente, è stato richiesto il riconoscimento DOP o IGP, come la nocciolina di Torre Ruggero- Valle dell'Ancinale, Olio Extra Vergine di        Oliva di Calabria, Il Torrone di Bagnara, il Pecorino Calabrese ecc, ecc.

Accanto ai suddetti prodotti che godono già o aspirano alla certificazione o riconoscimento

Comunitario, ne esistono altri che sono inseriti in un elenco, gestito direttamente dal MIPAAF,

Relativo ai prodotti Agroalimentari Tradizionali. In base all'ultimo decreto Ministeriale e pubblicato nel 2013, Relativo alla 13 revisione, il numero totale dei prodotti per la Regione Calabria è di 269; l'ultimo inserimento in ordine cronologico riguarda l'Annona Cherimola, frutto esotico che da oltre 50 anni viene coltivato in Provincia di Reggio Calabria e che rientra ormai a pieno titolo nelle nostre tradizioni e curiosità alimentari.

 

RILASCIO DI AUTORIZZAZIONI PER L'APICOLTURA

L'Apicoltura  ai sensi della Legge 313 del 24/12/2004,  è considerata attività zootecnica, per cui il rilascio delle autorizzazioni sono demandate ai Servizi Veterinari delle ASP.                            Gli apicoltori della Regione devono iscriversi al fine di partecipare al bando del Reg Ce 1234 del 2007 .

Per potersi iscrivere all'albo regionale è necessario produrre entro il 31 dicembre di ogni anno apposita istanza al Dipartimento Agricoltura, Foreste e forestazione  sito in Catanzaro alla via nE. Molè snc.

L'istanza può essere presentata solo dai soggetti che hanno avuto il riconoscimento del servizio Veterinario di competenza territoriale.

 

INCENTIVI PER L'APICOLTURA

I fondi destinati al settore apistico e gestiti dal servizio zootecnia sono regolamentati dalla  normativa Comunitaria di cui al Reg. CE 1234/2007.

Le risorse finanziarie vengono assegnate allo stato membro sulla base di un piano triennale predisposto dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali di concerto con le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano.

La programmazione Regionale si articola attraverso piani triennali, mentre l'attuazione prevede bandi annuali.

Il bando annuale viene generalmente pubblicato sul BURC e sul sito istituzionale del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione entro il mese di Marzo di ogni anno.

Le azioni ammesse a finanziamento e le percentuali di contributo pubblico, sono specificate

Nello schema di seguito riportato:   

     

Azione

Descrizione

% Contributo

a.1.2

Corsi di aggiornamento e formazione rivolti a privati

90

a.2

Seminari e Convegni tematici

100

a.4

Assistenza tecnica alle aziende

90

a.3

Azioni di comunicazione,sussidi didattici, abbonamenti, schede e opuscoli informativi

90

B.2

Indagini sul campo finalizzate all'applicazione di strategie di lotta alla varroa caratterizzate dal basso impatto chimico sugli alveari; materiale di consumo per i campionamenti 

100

b.3

Acquisto di arnie con fondo a rete

60

b.4

Acquisto degli idonei presidi sanitari

50

c2.1

Acquisto attrezzature per l'esercizio del nomadismo

50

e.1

Acquisto di sciami ed api regine, materiale per la conduzione dell'azienda apistica riproduzione

60

f.1

Miglioramento qualitativo del miele mediante analisi fisico-chimiche e microbiologiche, studi di tipizzazione in base alle origine botanica e geografica 

100

 

 

BANDI BORSE STUDIO PER GIOVANI LAUREATI

Il Dipartimento ha previsto una serie di azioni a sostegno dell'alta formazione dei giovani laureati calabresi: finanziamento di voucher per master e dottorati, assegni di ricerca, dottorati presso gli atenei calabresi con un periodo obbligatorio all'estero.

 

BANDI MASTER DI LINGUA INGLESE ALL'ESTERO

Il bando per il finanziamento di voucher per master e dottorati prevede anche la possibilità di riconoscere master di qualunque argomento all'estero.

 

STAGE NEI MUSEI CALABRESI

Attualmente non è previsto alcun incentivo o programma formativo presso i Musei calabresi finanziato dalla Regione.

 

CONTRIBUTI A FAVORE DI STUDENTI DISABILI

Il sostegno al diritto allo studio degli studenti disabili è una competenza della Provincia, all'interno dei Servizi di base, previsti dalla L.R. 27/85 "diritto allo studio scolastico". La Regione prevede, con progetti ad hoc,  la possibilità di finanziamenti alle scuole e ai Comuni per favorire l'integrazione degli studenti disabili.

 

CONTRIBUTI A FAVORE DI STUDENTI MERITEVOLI

Non sono attualmente previste borse di studio o sussidi per gli studenti meritevoli

 

BUONI LIBRO E BUONI TRASPORTO PER FAMIGLIE CON REDDITO BASSO

I buoni libro sono finanziati dal Ministero dell'Interno sulla base della popolazione scolastica alle famiglie con un reddito non superiore ai 10.634,00 euro. Il Dipartimento ha inviato al Ministero il decreto di liquidazione delle somme, previste per i Comuni calabresi relative all'a.a. 2013/2014.

Il sostegno al trasporto scolastico è una competenza della Provincia, all'interno dei Servizi di base, previsti dalla L.R. 27/85 "diritto allo studio scolastico".

 

CALENDARIO SCOLASTICO REGIONALE

E' pubblicato sul portale tematico http://www.regione.calabria.it/ - sezione Diritto allo studio

 

AGEVOLAZIONI PER STUDENTI PORTATORI DI HANDICAP

Agevolazioni specifiche sono previste nei seguenti bandi per il riconoscimento delle spese di vitto e alloggio relative all'accompagnatore degli studenti disabili:

-bando per il finanziamento di voucher per master e dottorati che individua una maggiorazione;

-bandi per il finanziamento di percorsi formativi in orari extrascolastici.

 

BANDI PER CASE POPOLARI

Ai sensi dell'art.13 della legge regionale n°32 del 1996, all'assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica si provvede mediante pubblico concorso per singoli Comuni o per ambiti territoriali comunali, in conformità alle direttive emanate dalla Giunta Regionale in relazione ai provvedimenti di localizzazione degli interventi costruttivi.

Il bando di concorso, finalizzato alla formazione della graduatoria generale permanente, deve essere pubblicato dal competente Comune mediante affissione di manifesti, per almeno trenta giorni consecutivi, all'albo pretorio dei Comuni interessati al bando stesso.

I Comuni devono, altresì, assicurare la massima la massima pubblicizzazione del bando, con le forme ritenute più idonee, fornendone inoltre copia alle organizzazioni sindacali dei lavoratori e alle associazioni di categoria affinchè ne diano ampia diffusione.

 

 

BANDI PER LA PREVENZIONE DEL RISCHIO SISMICO

I bandi finalizzati alla prevenzione del rischio sismico sono gestiti dal Dipartimento Lavori Pubblici

Il piano nazionale di prevenzione del rischio sismico (attivato ai sensi dell'art. 11 del DL N° 77/2009 c.d. " Decreto Abruzzo" prevede, infatti, che siano finanziati interventi per la prevenzione del rischio sismico su tutto il territorio nazionale, grazie ad un fondo istituito nello stato di previsione del Ministero dell'Economia e delle Finanze.

Gli obiettivi riguardano, in particolare, la mitigazione del rischio sismico attraverso azioni ed interventi solo marginalmente sviluppati negli anni passati, quali: studi di micro zonazione sismica per la scelta dei luoghi idonei dove costruire e interventi sull'Edilizia privata, attraverso contributi economici diretti per il rafforzamento o miglioramento sismico delle strutture.

Attraverso ordinanze del Presidente del Consiglio dei Ministri è regolamentato l'utilizzo dei fondi dell'art. 11 per contribuire al miglioramento sismico per il rafforzamento strutturale locale oppure per demolizione e ricostruzione di edifici privati.

I contributi sono rivolti alla totalità degli edifici e non è prevista una priorità per i centri storici o per i fabbricati d'epoca.

Le graduatorie di priorità degli interventi da finanziare sono determinate sulla base della pericolosità sismica del sito, del numero di occupanti l'immobile, della data di costruzione, della prossimità rispetto alle vie di fuga previste nei piani di protezione civile.

Tutte le informazioni e le scadenze a cui devono attenersi le Amministrazioni Comunali ed i cittadini per potere ottenere i contributi sono pubblicati nel portale " Lavori Pubblici" del sito WEB regionale dove è presente una apposita sezione " Interventi strutturali su edifici privati".

 

AGEVOLAZIONI PER RECUPERO FABBRICATI D'EPOCA

I Bandi per "recupero fabbricati d'epoca" sono gestiti in parte dal Dipartimento Lavori Pubblici ed in parte dal Dipartimento Urbanistica della Regione Calabria.

Per il recupero di fabbricati d'epoca si sono contemplate agevolazioni particolari.

Ulteriori informazioni sono disponibili presso il Link www.regione.calabria.it/llpp.

 

CASSA INTEGRAZIONE IN DEROGA      

La Regolamentazione relativa alla concessione della Cassa integrazione in  deroga come da verbale di accordo istituzionale e integrazioni consultabile al seguente link:

http://www.regione.calabria.it/formazionelavoro/index.php?option=com_content&task=view&id=1545&Itemid=118

L'Accordo sopra citato contiene tutte le modalità operative e i requisiti per l'accesso ai benefici della CIG.

Per informazioni: Unità di crisi- responsabile Antonio Franco0961/858411 Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Ammortizzatori Sociali-  Dott. Giuseppe Mancini0961/858903 Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 

BORSE LAVORO PER GIOVANI DISOCCUPATI

Tale attività riguarda  l'incentivazione alle aziende per l'inserimento occupazionale di lavoratori svantaggiati, molto svantaggiati e disabili ai sensi del Regolamento CE 800/2008.

Accedendo a questo link gli utenti possono trovare le  linee guida alla compilazione e rendicontazione di tale azione, nonché tutti i format da utilizzare:

http://www.regione.calabria.it/formazionelavoro/index.php?option=com_content&task=view&id=1805&Itemid=123  

Allo stato attuale sono in fase di espletamento  le procedure relative all'Avviso Pubblico (BURC n° 41 del 15 ottobre 2010 Parte III) .

Obiettivo Operativo E- Asse II POR FSE 2007/2013

Per informazioni: 0961/858940-41 Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo   Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 

CENTRI PER L'IMPIEGO

La competenza relativa ai centri per l'impiego è provinciale, per cui qualsiasi tipo di problematica deve essere rivolta all'Amministrazione Provinciale di competenza.

La Regione Calabria coordina le politiche del lavoro in sinergia con le Amministrazioni Provinciali (Piani CpI, e Piani AA.SS.).

Possono essere acquisite direttamente le informazioni dai siti istituzionali della Amministrazioni o dal sito di Azienda Calabria Lavoro al seguente link:  http://www.calabrialavoro.eu/news/

Obiettivo Operativo D- Asse II POR FSE 2007/2013

Per informazioni: 0961/858490 Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 

CENTRI PER L'IMPIEGO (POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO OB. C)

Con DGR del 2010 sono stati approvati i programmi per le politiche attive del lavoro presentati dalle 5 province calabresi. Ad oggi tutti programmi presentati termineranno entro il 2013, salvo l'eventuale individuazione di ulteriori lavoratori che usufruiscono di ammortizzatori in deroga.

 

OFFERTA DI STAGE RISERVATE AI LAUREANDI E NEOLAUREATI

La Regione Calabria  potrebbe ospitare, a seguito di formale convenzione tra le parti (enti pubblici), laureandi e neolaureati che vogliono intraprendere percorsi di stage/orientamento presso i Dipartimenti Regionali.

Il Dipartimento Lavoro ha stipulato convenzioni con l'Università Mediterranea di Reggio Calabria,  con la BOCCONI di Milano e la LUISS di ROMA.

 

BANDI DOTE OCCUPAZIONALE PER GIOVANI LAUREATI

La Dote Occupazionale consiste nella possibilità per i giovani laureati calabresi (destinatari) di individuare delle Aziende (beneficiarie)  interessate al loro inserimento occupazionale.

Al momento il bando è in fase di pubblicazione della graduatoria.

http://www.regione.calabria.it/formazionelavoro/allegati/anno_2012/faq/faq_dote_laureati.pdf

Per informazioni: Dott. Giuseppe Mancini   0961/858903   - Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Arch. Sinibaldo Esposito - 0961/858478 Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 

BANDI CASE FAMIGLIA

Non sono previsti bandi  per le case famiglia, la competenza della Regione riguarda solo l'autorizzazione al funzionamento e all'accreditamento con i requisiti richiesti. La modulistica è scaricabile dal Sito Regione Calabria

BANDI GRUPPI APPARTAMENTO

non sono previsti bandi, né  autorizzazioni al funzionamento né accreditamenti

 

CONTRIBUTI ALLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTA' PER IL PAGAMENTO DEL CANONE DI LOCAZIONE

Al momento non ci sono bandi.

 

CONTRIBUTI PER LE FAMIGLIE CON DISABILI A CARICO 

E' stato pubblicato il Decreto n. 15930 del 21.12.2011 con il quale è stato approvato l'Avviso pubblico per la concessione di contributi a persone e famiglie in situazione di povertà estrema nel cui ambito vivono persone non autosufficienti (Legge Regionale n. 1 del 2.2.2004). Sul BURC n. 1 del 5 gennaio 2013- Parte III  

 

STRUTTURE DI SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE DISLOCATE SUL TERRITORIO REGIONALE

Sono presenti su tutto il territorio i centri per la famiglia gestiti attraverso Fondazione Calabria Etica

 

STRUTTURE SOCIO ASSISTENZIALI DISLOCATE SUL TERRITORIO

Le strutture  esistenti sono autorizzate e convenzionate in materia di minori, anziani,  disabili.

 

BANDI PER ASILI NIDO

Non ci sono al momento Bandi in corso. Sul  BURC n. 48 Supplemento Straordinario n. 1 del 6 dicembre 2011 - Parte Terza è stato pubblicato il Decreto Dirigenziale n. 14466 del 21/11/2011 con il quale è stato approvato l'Avviso Pubblico per la realizzazione di Nidi d'Infanzia e Servizi educativi integrativi cui al Piano Straordinario per lo Sviluppo del Sistema Integrato dei Servizi Socio-educativi per la prima infanzia. Pubblicata graduatoria provvisoria  BURC del 5/4/2013

In corso di pubblicazione la graduatoria definitiva.

 

CASE DI RIPOSO

Sul sito Regione Calabria - Dipartimento Lavoro-Politiche sociali, raggiungibile al link http://www.regione.calabria.it/formazionelavoro/   è presente  la  modulistica da elaborare su istanza di parte.

 

CASE FAMIGLIA DISABILI

Sul sito Regione Calabria - Dipartimento Lavoro-Politiche sociali, raggiungibile al link http://www.regione.calabria.it/formazionelavoro/    è presente  la  modulistica da elaborare su istanza di parte.

 

PIANI DI ZONA

La materia è disciplinata dalla legge 23/2003, di cui è in corso la procedura di attuazione.

 

SERVIZIO CIVILE

Pubblicazione provvisoria della graduatoria relativa agli enti proponenti- 

In corso di pubblicazione la graduatoria definitiva.

STRUTTURE DI ACCOGLIENZA PER RAGAZZE MADRI.

Esistono 24 strutture  per donne in difficoltà con o senza figli minori, dislocate nelle cinque provincie. L'elenco è pubblicato sul BURC parte III°  anno XLI 48 del 31/12/2010

 

SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE PER LA SOSPENSIONE DELLA PROCEDURA DI SFRATTO

Al momento non ci sono bandi.

 

CONTRIBUTI ALLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTA' PER PAGARE IL MUTUO PRIMA CASA

Al momento non ci sono bandi.

 

CORSI PER LAVORATORI DISOCCUPATI

Il Settore Formazione Professionale ha indetto con  DD n. 3980 del 28/04/2011 il Bando per la Qualifica di Operatore Socio Sanitario (O.S.S.) per disoccupati. Il finanziamento è stato imputato sull'Obiettivo Specifico E2 dell'Asse Occupabilità.  Successivamente sono state pubblicate la graduatoria definitiva e la graduatoria di scorrimento con l'indicazione delle Agenzie Formative beneficiarie del finanziamento che stanno svolgendo le attività formative.

 

CORSI DI RIQUALIFICAZIONE NEL MERCATO DEL LAVORO

In tale ambito il Settore F.P. ha indetto due Bandi per riqualificare il personale assunto nelle Strutture Sanitarie Calabresi in Operatore Socio Sanitario.

1.  Bando per la riqualificazione personale O.T.A. e O.S.A. in OSS indetto con DDG n. 1066 dell'11/2/2010. Sono stati già approvati le graduatorie definitive ed i beneficiari stanno svolgendo le attività formative

2. Bando per la riqualificazione personale generico in O.S.S. indetto con DD  n. 30 del 7/1/2011. Sono stati già approvati le graduatorie definitive ed i beneficiari stanno svolgendo le attività formative

 

BANDI PER APPRENDISTATO

Il Settore 3 del Dipartimento Lavoro ha indetto un primo Bando per l'Apprendistato con DD n. 16402 del 29/12/2011. Con DD n. 9476 dell'1/7/2013 è stata approvata la graduatoria definitiva con l'approvazione di corsi per n. 3.417 apprendisti. E' in itinere l'avvio delle attività formative.

Con DD 17202 del 4/12/2012 è stato indetto un secondo Bando per l'Apprendistato professionalizzante per cui non sono stati individuati i Beneficiari.