Benvenuti nel sito della Regione Calabria - Trasporti pubblici locali

Salta la navigazione principale.

Sei in: Home Regione Calabria Home Comitato della mobilità
 
 

Comitato della mobilità

E’ istituito il Comitato della Mobilità e le funzioni da svolgere cui è delegato, sono regolamentate dall’art. 10 della Legge regionale 31 dicembre 2015, n. 35 , n. 35 “Norme per i servizi di trasporto pubblico locale”, pubblicata sul BURC n. 96 del 31 dicembre 2015., istituito con DGR. n. 410 del 24/10/2016.

Il Comitato della mobilità ha funzioni consultive in materia di determinazione da parte della Regione Calabria,  del livello dei servizi minimi, tariffe e agevolazioni tariffarie, Piano attuativo del trasporto pubblico locale, Programma pluriennale del trasporto pubblico locale, nonché sulle ulteriori questioni di indirizzo politico-amministrativo in materia di trasporto pubblico locale.

E’ il luogo istituzionale in cui la Regione interloquisce con i portatori di interesse per raccoglierne istanze e pareri. Il "Comitato della Mobilità" ha funzioni consultive e si esprimerà su temi come il livello dei servizi minimi, le tariffe e le agevolazioni tariffarie, Piano attuativo e Programma pluriennale del trasporto pubblico locale, nonché ulteriori questioni di indirizzo politico-amministrativo in materia di TPL.

E’ convocato e presieduto dall’assessore regionale competente per materia, ed è costituito da rappresentanti volontariamente designati dagli enti locali, dalle università e dagli istituti di formazione di ogni ordine e grado calabresi, dalle associazioni dei consumatori e dei pendolari, dalle organizzazioni sindacali, dalle associazioni di categoria delle imprese, fra le quali quelle che rappresentano le imprese di trasporto pubblico locale.

Alle riunioni del Comitato della mobilità, in relazione alle materie trattate, possono essere invitati per essere auditi i rappresentanti dei ministeri, delle autorità competenti, dei concessionari delle infrastrutture di trasporto, degli operatori che effettuano i servizi di trasporto pubblico locale, nonché degli altri soggetti che possono apportare a qualsiasi titolo un contributo.

Il regolamento di funzionamento del Comitato della Mobilità è approvato dalla Giunta regionale che ne determina la composizione, i cui componenti non devono essere superiori alle 25 unità.

 I componenti del Comitato della mobilità non hanno diritto ad alcun compenso., la Giunta regionale può prevedere il rimborso delle sole spese di missione.

Allegati

pdf DGR. n° 410 del 24/10/2016 753.67 Kb